salento Salento

Affitta la tua casa vacanze nel Salento, Santa Maria di Leuca, Gallipoli, Lido Marini, Marina di Pescoluse, marina di Torre Vado, San Gregorio, Patù etc. Natura incontaminata e mare cristallino che fa concorrenza alle più rinomate mete esotiche. Il Salento, meravigliosa piana ricca di storia e tradizioni, è un vero e proprio paradiso terrestre. Penisola situata tra l'Adriatico e lo Ionio, è il tacco dello stivale italiano ed è costellato di luoghi spettacolari: verdi pinete, splendide grotte marine, coste in cui si alternano lunghe spiagge sabbiose e scogliere mozzafiato. Immerso in un'affascinante atmosfera, il turista potrà decidere di visitare questa terra in bicicletta e di perdersi nei viottoli di campagna tra gli ulivi secolari e i campi di grano incorniciati da mille sfumature di colore. In ogni caso avrà l'opportunità di ammirare sfarzosi palazzi e storiche chiese, ma potrà anche godersi il mare e deliziare il palato gustando gli ottimi piatti a base di pesce (rigorosamente fresco e di prima qualità) e i saporitissimi formaggi pugliesi, leccornie che ben si accompagnano ai tipici rosati della zona, vini robusti dall'aroma fruttato. Da Lecce a Santa Maria di Leuca, da Otranto a Castro, ecco un viaggio alla scoperta di terre semplici ma allo stesso tempo molto varie, cariche di contrasti, segnate dal passaggio di molte culture che le hanno rese una miscela esplosiva di bellezze inimitabili.


Patù: sfilate 31 gennaio, 7 e 9 febbraio

Tre appuntamenti per la 19ª edizione del carnevale patuense, organizzato dall’amministrazione comunale. Il regolamento prevede tema libero per i carri allegorici, realizzati dai giovani del paese negli improvvisati laboratori di carta pesta e come sempre si prospetta un bell’evento. La sfilata inaugurale si terrà domenica 31 gennaio con ritrovo presso la villa Don Tonino Bello alle ore 14.00.

Carnevale del Capo di Leuca: Alessano: sfilata 31 gennaio, Corsano: sfilate il 7 e il 9 Febbraio & Gagliano del Capo 13 febbraio

34ª edizione per il Carnevale di Corsano, che coinvolge l’intero Capo di Leuca. Organizzato dalla Pro Loco di Corsano con la collaborazione e i patrocini Pro Loco Alessano, Umpli, le amministrazioni comunali di Corsano e Unione dei Comuni Terra di Leuca. Il Carnevale del Capo di Leuca partirà con la grande sfilata inaugurale domenica 31 gennaio ad Alessano, Corsano 7 e 9 febbraio e Gagliano del Capo 13 febbraio. Lunedì 8 febbraio si svolgerà la festa in maschera pensata per i più piccoli presso l’Auditorium di Corsano mentre sabato 13 i festeggiamenti saranno chiusi dalla festa in maschera presso il Messapia&Resort di Santa Maria di Leuca.

Gallipoli: sfilate 24 e 31 gennaio, 7 e 9 febbraio

Il via ai festeggiamenti è fissato già per domenica 24 gennaio quando gli hangar della Città Bella spalancheranno le loro porte per mostrare tutti i carri allegorici che sfileranno, sfavillanti di colori e pieni di allegria, nelle due domeniche successive. I depositi dei grandi giganti di Cartapesta saranno aperti al pubblico dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 16 alle 18. Queste visite esclusive saranno un viaggio alla scoperta dell’arte della cartapesta che nasce dall’unione di carta, colla di farina grazie a mani esperte che la modellano e menti creative che lanciano l’idea e il tema su cui creare ogni anno i grandi carri caratteristici del Carnevale di Gallipoli. Nel pomeriggio, poi, a partire dalle 16.30 spazio all’ intrattenimento musicale della Combriccola di Boe, che farà tornare bambini anche gli adulti  facendo riascoltare le sigle dei cartoon anni ‘80 e ‘90. Domenica 31 gennaio sarà la volta della grande parata per le vie della città che quest’anno ha come tema “Le musiche dal mondo”. L’appuntamento è per le 11 quando i carri allegorici realizzati dai maestri cartapestai attraverseranno Corso Roma e sosteranno nei pressi di piazza Aldo Moro, prendendo così simbolicamente possesso della città per avviare trionfalmente e ufficialmente i festeggiamenti. Alle 15.30 Re Candallino e Sua maestà Mendula Riccia percorreranno corso Roma per raggiungere le postazioni d’onore dalle quali apriranno ufficialmente la sfilata, che partirà alle 16 quando i carri allegorici, le scuole di ballo ed i gruppi mascherati animeranno il centro di Gallipoli con musica e colori.

Grande novità di quest’anno, che  rafforzare ancora di più lo spirito musicale che anima questa edizione, è lo straordinario carro allegorico del Parco Gondar che darà vita ad una sorta di spettacolo itinerante, diventando il palco ideale per le esibizioni live di Khalibandulu, Tetrixx e Walter Suray. Proprio dal carro/palco del Gondar alle 20, quando tutta la sfilata terminerà in piazza Giovanni XXIII, inizierà la festa del Bar Italia che con le sue spumeggianti performance e la sua musica farà un omaggio alla tradizione del Carnevale di Gallipoli. Quest’anno inoltre si rinsalderà il gemellaggio con il Carnevale di Melissano e Galatone.

Stessa scaletta prevede la giornata di domenica 7 febbraio quando la città si accenderà nuovamente grazie alla parata “Music World’s Tapestry”. Il carnevale di Gallipoli si concluderà poi martedì 9 febbraio quando alle 16 in via Antonietta De Pace avverrà la premiazione dei gruppi mascherati, mentre dalle 19 prenderà il via la Cerimonia del Campanone.

Il sagrato della Chiesa di S. Francesco ospiterà artisti, acrobati, giocolieri e giochi di luce che intratterranno il pubblico in attesa dei 12 rintocchi del campanone della Chiesa che, come accadeva in passato, sanciscono la fine del Carnevale. Inoltre, come vuole la tradizione, la chiave della città verrà riconsegnata alla Confraternita di Santa Maria della Purità, che la custodirà fino al Carnevale successivo.

Putignano: sfilate 24e 30 gennaio, il 15, il 17 il 19 Febbraio

Il tema intorno al quale ruota l’attuale edizione è la diversità, interpretata in differenti chiavi (sociale, religiosa, culturale) e riprodotta nei giganti di carta pesta, vere e proprie opere d’arte che miscelano creatività, ingegneria e, ovviamente, satira.

Le date del Carnevale a Putignano, da segnare in agenda, sono quelle legate ai corsi mascherati.
Le sfilate dei carri allegorici rispetteranno il seguente calendario: 24 gennaio e 7 febbraio alle ore 11:00; 30 gennaio e 9 febbraio alle ore 19.00.

Il paese si trasforma, in occasione della tradizionale parata, in un teatro a cielo aperto che accoglie uno spettacolo che permea le strade della città di allegria e divertimento.
Icona della manifestazione il simpatico Farinella, la caratteristica maschera ufficiale, che riprende le sembianze di Arlecchino e il nome dal dolce tipico della città

Ad arricchire il programma del Carnevale di Putignano 2016, come di consueto, una serie di eventi collaterali; tra quelli che esercitano maggiore attrattiva sul pubblico di visitatori i giovedì a tema dedicati a diverse categorie di persone tra le quali pazzi, vedovi, donne sposate e ‘cornuti’.